Messaggio dell’8 Gennaio dato a Simona
Ho visto Mamma, era tutta vestita di bianco, il manto che aveva sul capo la avvolgeva e le arrivava fin giù ai piedi che scalzi poggiavano sul mondo. Mamma era triste e aveva il volto rigato di lacrime ma nascondeva la sua tristezza con un sorriso.

Sia lodato Gesù Cristo

“Cari figli miei, vi ringrazio che avete risposto a questa mia chiamata. Figli miei pregate, pregate per le sorti di questo mondo, pregate per l’intera umanità, pregate per la mia amata Chiesa, pregate per il Santo Padre, il vicario di Cristo, che prenda le giuste decisioni.

Figlia prega con me.”

Ho pregato a lungo con Mamma, poi Mamma ha ripreso il messaggio: 

“Cari figli miei, abbiate fede, la vera fede figli miei smuove le montagne. Figli io sono solo il mezzo, non sono il fine, io vi prendo per mano e vi conduco a Gesù: solo in lui c’è speranza, solo in lui pace, solo in lui amore, quell’amore che si dona tutto senza riserve, senza ma o però, quell’amore puro e semplice pronto a dare la vita per la vostra salvezza. Figli miei siate imitatori di Cristo Gesù.

Vi amo figli miei, vi amo. Adesso vi do la mia santa benedizione. Grazie per essere accorsi a me.”

Messaggio dell’8 Gennaio dato ad Angela
Questa sera la Mamma si è presentata come Regina e madre di tutti i Popoli. Il vestito della Mamma era rosaceo e la avvolgeva un grande manto verde-azzurrino; il manto, le copriva anche il capo. Mamma aveva le braccia aperte in segno di accoglienza. Nella mano destra una lunga corona bianca di luce e nella mano sinistra uno scettro d’oro. Mamma aveva i piedi scalzi che poggiavano sul mondo, su di esso si vedevano scene di guerre e di violenza. Mamma era triste e i suoi occhi erano tristi.

Sia lodato Gesù Cristo 

“Cari figli miei, grazie che anche questa sera siete qui nel mio bosco benedetto per accogliermi e rispondere a questa mia chiamata.

Figli amatissimi, sono triste, sono triste per tutto quello che accade nel mondo, sono triste perchè la pace è sempre più minacciata.

Figli amatissimi, anche questa sera, come da tempo, vi invito a pregare per la pace nel mondo, vi prego figli, ascoltatemi!

Figli miei, nel mondo sono tante le persone che soffrono la fame, sono tanti quelli che muoiono soli e abbandonati, sono tanti, coloro che non hanno una fissa dimora, ma non è giusto morire per la guerra. La guerra è odio, la guerra è voler prevalere su Dio e prendere il suo posto. Vi prego figlioli, pregate per i potenti di questa terra affinchè si abbassino, pregate affinchè la smettano di voler far prevalere il proprio io. Pregate affinchè tra le mani degli uomini ci siano santi rosari, pregate affinchè gli uomini si ravvedano da questo odio e che regni la pace.

Figlioli, è da tempo che vi invito a formare cenacoli di preghiera e questa sera, ancora di più delle altre volte, vi invito ad avere tutti nelle vostre case un cenacolo di preghiera. Accendete le fiammelle della preghiera e fate profumare le vostre case di preghiera, affinchè, quando arriva il male, passi oltre. 

Vi prego figli, ascoltatemi, vi prego, ascoltatemi e vivete questi messaggi che vi dono. Io vi amo e il mio desiderio più grande è quello di condurvi tutti in paradiso.”

Poi la Mamma ha benedetto tutti. Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Messaggio del 26 Gennaio dato a Simona
Ho visto Mamma di Fatima, era tutta vestita di bianco, i bordi del vestito dorati; sul capo Mamma aveva la corona da regina e un velo bianco, il manto sulle spalle era bianco e molto ampio e le arrivava fin giù ai piedi. Mamma aveva le mani giunte in preghiera e tra di esse una corona del santo rosario. Mamma era triste e aveva gli occhi pieni di lacrime.

Sia lodato Gesù Cristo

“Cari figli miei, vi ringrazio che avete risposto a questa mia chiamata. Vedervi qui mi riempie il cuore di gioia, accolgo le vostre preghiere e le pongo e piedi di Dio Padre. Come scende la pioggia così scendono le benedizioni su di voi. 

Figli miei, ancora una volta vi chiedo preghiera, preghiera per la mia amata Chiesa. Pregate per questo mondo, pregate figli miei, pregate per la pace, pregate per le famiglie, pregate per i giovani e i bambini, loro sono il futuro. Cosa lascerete figli miei? Cosa insegnerete loro? L’odio, il rancore, la cattiveria, la gelosia, il male. 

Figli miei, il Signore non vi ha insegnato ciò, Egli vi insegna ad amare, a perdonare, a gioire delle gioie altrui, ad essere buoni, umili miti, ad amarvi come fratelli. 

Figli miei, Egli vi ama. 

Figli, rafforzatevi con la preghiera, con i sacramenti, riconciliatevi con il Signore tramite il sacramento della confessione. Figli miei, non crediate di bastare a voi stessi, voi avete bisogno di Dio, Lui non ha bisogno di voi ma voi di Lui, Egli è Dio e voi le sue creature. 

Figli miei, la preghiera vi serve per rafforzarvi, vi aiuta ad affrontare la vita. Figli amati pregate, amatevi come fratelli. Figli voi siete tutti i miei figli, non importa la razza, il colore, l’etnia, voi siete miei figli, Cristo è morto per ciascuno di voi indistintamente, ha versato il suo sangue per voi tutti e neanche una goccia è andata perduta.

Vi amo figli miei. Adesso vi do la mia santa benedizione. Grazie per essere accorsi a me.”

Messaggio del 26 Gennaio dato ad Angela
Questo pomeriggio la Mamma si è presentata tutta vestita di bianco, anche il manto che l’avvolgeva era bianco, sottilissimo come trasparente e tempestato di luccichii. Mamma sul petto aveva un cuore di carne coronato di spine, le mani erano giunte in preghiera e tra di esse una lunga corona del santo rosario bianca di luce, che le arrivava quasi fin giù ai piedi. I piedi scalzi poggiavano sul mondo.

Sia lodato Gesù Cristo

”Cari figli, grazie che anche quest’oggi siete qui nel mio bosco benedetto ad accogliermi e a rispondere a questa mia chiamata.

Figli miei, vi amo, vi amo immensamente e il mio cuore è stracolmo di gioia nel vedere che i cenacoli stanno camminando e stanno portando frutti. Voi camminerete per una strada dolorosa, sarete chiamati a testimoniare, ma molti di voi si tireranno indietro e questo mi addolora tanto. Il nemico vuole distruggere tutto ciò che è di Dio, ma se voi mi ascoltate lui non avrà nessun potere su di voi.

Figlioli, quando vi sentite soli e nella prova pregate, tenete stretta la corona del santo rosario tra le mani e piegate le vostre ginocchia. Tenete accesa la fiamma della vostra fede e non allontanatevi dal cammino che io vi indico continuamente. Rimanete fedeli al vero Magistero della Chiesa e pregate molto per il Vicario di Cristo, grandi sono le responsabilità e le decisioni che dovrà prendere.

Figli miei, oggi sono qui per donarvi la pace, per toccarvi e guarirvi, passo in mezzo a voi e prego per ogni vostra necessità, conosco ciascuno di voi e prego mio Figlio che ascolti le vostre preghiere. Vi amo figli, il mio desiderio più grande è quello di salvarvi tutti, ma voi ascoltatemi!”

Infine la Mamma ha benedetto i sacerdoti presenti e tutti i pellegrini. Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

Messaggio dell’8 Febbraio dato ad Angela
Questa sera la Mamma si è presentata tutta vestita di bianco, anche il manto che la avvolgeva era bianco, immenso e le copriva anche il capo. Mamma sul petto aveva un cuore di carne coronato di spine. Mamma aveva le braccia aperte in segno di accoglienza, nella mano destra una lunga corona del santo rosario, bianca di luce, che le arrivava quasi fin giù ai piedi.

I piedi erano scalzi e poggiavano sul mondo.

Sia lodato Gesù Cristo 

“Cari figli miei, grazie che anche questa sera siete qui nel mio bosco benedetto per accogliermi e rispondere a questa mia chiamata.

Figli miei, vi amo, vi amo immensamente e anche questa sera vengo a chiedervi preghiera per la mia amata Chiesa. Sì figli, pregate molto per la Chiesa, pregate molto per il Vicario di Cristo e per tutti i miei figli prescelti e prediletti.

Figli, pregate ogni giorno per i sacerdoti, pregate specialmente in questo periodo, pregate per il futuro della Chiesa; purtroppo il nemico vuole distruggere la Chiesa e usa i sacerdoti intiepidendoli, in modo che il popolo di Dio si confonde e si allontana dalla Chiesa.

Figli, pregate molto per loro, la Chiesa senza sacerdoti, muore, facciamola vivere, fatela rivivere con le vostre preghiere e con le soste di preghiera davanti al Santissimo Sacramento dell’Altare.

Figli miei, siate adoratori della croce, pregate davanti a Gesù, aprite i vostri cuori e posate davanti a Gesù ogni vostro peso e ogni vostra perplessità. Lì nell’Eucarestia mio Figlio è vivo e vero, vi ascolta, vi osserva ed è lì che si compiono grandi miracoli.

Figli miei, siete chiamati a superare molte prove, siete chiamati a portare la croce, il popolo di Dio dovrà soffrire molto, ma non abbiate paura, Gesù ha mandato me per aiutarvi. Porgetemi le vostre mani e seguitemi, io non vi farò vacillare, vi mostrerò la giusta strada, non abbiate paura, vi amo e desidero la vostra salvezza.”

Poi la Mamma mi ha chiesto di pregare con lei per l’unità dei cristiani e per la salvezza delle anime.

Infine la Mamma ha benedetto tutti. Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Messaggio dell’8 Febbraio dato a Simona
Ho visto Mamma, aveva un grande manto azzurro che le copriva il capo e le arrivava fin giù ai piedi; il manto era fermato al collo da una spilla. Mamma aveva un vestito bianco, le braccia aperte in segno di accoglienza e sul petto un cuore di carne palpitante.

Sia lodato Gesù Cristo

“Cari figli miei, vi amo e vi ringrazio che avete risposto a questa mia chiamata. Figli, il mio cuore palpita all’unisono con quello di mio Figlio, palpita d’amore per voi, per ciascuno di voi. Figli miei, la vita è un dono importante, un dono immenso: vivete la vostra vita nell’amore del Signore, offrite a lui ogni vostro giorno, offritegli ogni vostro momento, ogni vostro affanno, ogni vostra gioia, offrite tutto a lui ed egli vi donerà gioia e forza per affrontare ogni cosa. 

Figli miei, Dio vi ama di un amore immenso, senza eguali. Egli ha rinunciato a tutto per voi, per essere uno di voi, per capirvi, comprendervi fino in fondo, per essere uno di voi, per essere come voi eccetto nel peccato, per voi ha donato la vita. Figli, rispettate la vita, amatela, onoratela, ringraziate Dio per questo dono immenso e meraviglioso, non sciupatelo. Figli miei vi amo, nella vostra vita non disperatevi, la disperazione non viene da Dio ma dal maligno che non vuole la vostra felicità, gode del male altrui e farebbe di tutto per farvi perdere. Voi figli miei non disperate, affidatevi totalmente a Dio: Egli cammina con voi, vi è accanto anche nei momenti più duri della vostra vita, Egli vi è accanto e quando cadete Egli è lì che vi tende la mano pronto a rialzarvi, ma sta a voi figli miei ad aggrapparvi a quella mano e lasciarvi rialzare e lasciarvi portare tra le braccia, proprio come un bimbo tra le braccia del più amorevole dei padri. 

Vi amo figli miei, se solo capiste quanto è  grande l’amore del Padre per ciascuno di voi. Adesso vi do la mia santa benedizione. Grazie per essere accorsi a me.”

Messaggio del 26 Febbraio dato ad Angela
Questo pomeriggio la Mamma si è presentata come Regina e madre di tutti i popoli.

Mamma era tutta vestita di rosa ed era avvolta in un grande manto verde-azzurrino. Sul capo una corona da regina, le braccia erano aperte in segno di accoglienza e nella mano destra una lunga corona del santo rosario, bianca di luce, che le arrivava quasi fin giù ai piedi. I piedi erano scalzi e poggiavano sul mondo. Alla destra di Manma c’era Gesù crocifisso, immerso in una grande luce. Mamma aveva il volto triste, ma con un leggero sorriso voleva coprire il suo dolore.

Sia lodato Gesù Cristo 

“Cari figli miei, grazie che anche quest’oggi siete qui ad accogliermi e a rispondere a questa mia chiamata.

Figli miei, questo è il mio bosco benedetto, è qui che giungo a voi per mezzo di mio figlio Gesù. 

Figli miei, Gesù vi ama e per la sua immensa grandezza e misericordia, mi manda in mezzo a voi per prendervi per mano e condurvi a lui.

Figli miei, convertitevi, convertitevi prima che sia troppo tardi. Questo è un periodo di grazia, non fatevelo scappare. Inginocchiatevi davanti all’ immensità di Dio, piegate le vostre ginocchia in preghiera davanti al Santissimo Sacramento dell’Altare. Questo è un tempo di grazia che vi viene donato per poter tornare a Dio. Lasciate l’uomo vecchio, rivestitevi di luce e tornate a Dio.

Figli miei, per essere uomini di luce, dovete lasciare la via del peccato e dell’ambiguità, il vostro sì sia sì e il vostro no sia no! Vi prego ascoltatemi.

Tempi duri vi attendono e se non sarete pronti il nemico vi attanaglierà. Siate uomini liberi, non attaccatevi alle cose di questa terra, ma seguite Gesù: è Lui l’unica vostra salvezza, solo mio Figlio vi dona la vera pace e la salvezza.

Figlioli, anche quest’oggi vi invito a fare cenacoli di preghiera; la preghiera è uno dei mezzi per poter abbandonare l’uomo vecchio e ritornare a Dio.”

Poi la Mamma è passata in mezzo ai pellegrini e ha toccato alcuni presenti, in modo particolare gli ammalati.

Infine ha benedetto tutti. Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Messaggio del 26 Febbraio dato a Simona
Ho visto Mamma, era tutta vestita di bianco splendente di luce, sul capo aveva una corona da regina, nella mano destra un rotolo e nella sinistra uno scettro.

Sia lodato Gesù Cristo

“Cari figli miei, vengo a voi come regina del cielo e della terra, come regina e madre di tutti i popoli e voi siete tutti miei figli. 

Figli miei pregate, stringete forte tra le mani la corona del santo rosario, usatela come un’arma forte e potente contro ogni male, non usatela come talismano, non mettetela inutilmente al collo o sul comodino, portatela con fede, fatela scorrere tra le dita invocando il Signore. Pregate figli, pregate. Figli miei pregate, pregate per le sorti di questo mondo, pregate per esso, che si allontani dal male e che ogni uomo faccia regnare il Signore nel proprio cuore. Figli miei, pregate con fede, affidatevi al Signore, invocatelo nel momento del bisogno e lodatelo nel momento della gioia. Figli miei, vi chiedo ancora preghiera, preghiera per la mia amata Chiesa, in questo momento così duro. 

Figli miei, in questo periodo di quaresima riconciliatevi con il Signore. Figli, questo è un tempo di preghiera, tempo forte e di grazia. Figli miei, offrite fioretti e sacrifici al Signore, non allontanatevi da Lui, non abbandonatelo, non lasciatelo solo nel Santissimo Sacramento dell’altare, andate in Chiesa e inginocchiatevi davanti al Santissimo, invocatelo, pregatelo, amatelo. Figli miei, non temete, io sono con voi. Pregate figli, pregate.

Adesso vi do la mia santa benedizione.  Grazie per essere accorsi a me.”

Messaggio 8 Marzo 2020 dato ad Angela
Questa sera la Mamma si è presentata tutta vestita di bianco. I bordi del suo vestito erano dorati, Mamma era avvolta da un grande manto bianco trasparente, come di velo, che la avvolgeva completamente e le copriva anche il capo. Sul petto, Mamma aveva un cuore di carne coronato di spine. Poggiava i suoi piedi scalzi sul mondo, aveva le mani giunte in preghiera e tra le mani una lunga corona del santo rosario bianca come di luce. Il suo volto era triste e una lacrima le scendeva sul volto, fino a bagnare il mondo sotto i suoi piedi.

Sia lodato Gesù Cristo 

“Cari figli, questa sera vengo a voi come Madre di Misericordia.

Figli miei, vi amo immensamente e vi chiedo di affidarvi a me attraverso la consacrazione al mio cuore immacolato.

Figli, questi sono tempi bui e tante sono le prove che dovrete superare, ma non temete, dopo la croce vi sarà la resurrezione. Pregate ogni giorno il santo rosario, la preghiera vi aiuterà a sopportare il peso della vostra croce.

Figli miei, anche questa sera vi invito a formare Cenacoli di preghiera nelle vostre case. Le vostre case devono essere piccole chiese domestiche, riunite le vostre famiglie e i vostri figli, insegnate loro a pregare, ma soprattutto insegnategli a fidarsi di Dio. Pregate figli, non temete, io vi sono accanto e veglio su ciascuno di voi, anche se voi non mi vedete.

Io sono la vostra mamma e mi prendo cura di voi.”

Poi la Mamma mi ha chiesto di pregare insieme a lei per un lungo tempo, ad un certo punto mi ha detto: “guarda…”

Ho avuto una visione. Ho iniziato a vedere la chiesa di San Pietro e poi tante altre chiese, una dietro l’altra, era come se le immagini scorrevano velocemente.

La chiesa di San Pietro era avvolta in una grande nube grigiastra, mentre le altre che vedevo, avevano le facciate che erano in piedi mentre il resto era fatiscente, quasi distrutto, come cumuli di macerie.

Poi la Mamma ha ripreso a parlare:

“Figli, pregate molto per la mia amata Chiesa e per tutti i miei figli prescelti e prediletti. Pregate affinchè il male si allontani da loro, pregate perchè il nemico vuole distruggere tutto ciò che è di Dio. Ma voi non temete, il bene vince sempre sul male. Pregate, pregate, pregate.

Ora vi benedico. Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.”

Amen.

Messaggio 8 Marzo 2020 dato a Simona
Ho visto Mamma, era tutta vestita di bianco, sul capo un lungo manto bianco con i bordi dorati che le arrivava fin giù ai piedi, che scalzi poggiavano sul mondo. Intorno al mondo c’era l’antico nemico sotto forma di serpente, Mamma gli schiacciava la testa con il piede destro. Mamma aveva le mani giunte in preghiera e tra di esse una lunga corona del Santo Rosario fatta di perle.

Sia lodato Gesù Cristo

“Cari figli miei, vi amo e vi sono accanto. Figli, siate forti in questi tempi bui e duri.

Figli, è cominciato tutto ciò che da tempo vi ho annunciato. 

Figli miei, non scoraggiatevi, stringete con ancora più forza la corona del Santo Rosario tra le mani; ricordate figli, dove due o più persone sono riunite nel nome del Signore, io e il mio amato Gesù siamo in mezzo a loro. 

Figli miei, non abbandonate la preghiera, affidatevi con maggior forza e rivolgetevi al Signore, pregatelo con costanza, siate fiammelle d’amore che bruciano per il Signore.

Figli, in questi tempi duri, anche se non potete cibarvi fisicamente di mio Figlio, cibatevene in maniera spirituale, invocatelo, pregatelo, amatelo.

Figli miei, io sono con voi sempre, vi accompagno, veglio su di voi, vi stringo a me e vi copro con il mio manto. 

Vi amo figli miei, vi amo. Siate forti, con la corona stretta in pugno invocate il Signore.

Vi amo figli miei, vi amo.

Pregate figli, pregate per la mia amata Chiesa, pregate per il Vicario di Cristo.

Adesso vi do la mia santa benedizione. Grazie per essere accorsi a me.”

Messaggio del 26 Marzo 2020 dato ad Angela
Questo pomeriggio la Mamma si è presentata tutta vestita di bianco, anche il manto che la avvolgeva era bianco, sottilissimo, come trasparente e tempestato di luccichii.

La Mamma aveva sul petto un cuore di carne che palpitava e le mani giunte in preghiera, tra le mani una lunga corona del santo rosario, bianca di luce che le arrivava quasi fin giù ai piedi. I piedi erano scalzi e poggiavano sul mondo. Il volto di Mamma era triste, ma il suo bel sorriso nascondeva il suo dolore.

Sia lodato Gesù Cristo 

“Cari figli, vi amo, vi amo immensamente.

Figli miei, non temete, io sono con voi e veglio su ciascuno di voi.

Figli, questi sono tempi duri, questi sono i tempi della prova e del dolore, ma voi non temete! È da tempo, che vi dico :”Tempi duri vi attendono”. Ma io vi ripeto, non temete, chi è con Dio non deve temere alcuna cosa.

Figli miei, non fatevi prendere dallo sconforto, rimanete saldi nella fede, pregate affinchè non si perda il vero Magistero della Chiesa. Pregate per questo mondo che è preso dallo sconforto e dal dolore, pregate e piegate le vostre ginocchia, pregate e non temete. Io veglio su di voi e non vi lascio soli, voi siete i miei figli e io veglio su di voi e sull’intera umanità.

Figlioli, ognuno di voi è una perla preziosa agli occhi di Dio, Dio ama tutti.”

Poi la Mamma mi ha chiesto di pregare con lei, gli ho affidato tutte le intenzioni di preghiera che mi hanno rivolto e tutti quelli che erano in comunione con noi. Poi la Mamma ha steso le sue braccia e mi ha detto: “Non temete, tutto questo passerà, ma voi continuate a pregare, continuate a formare Cenacoli di preghiera. Io vi accompagnerò anche nella prova, non vi lascerò soli, io vi amo e veglio su tutta l’umanità.

Pregate, pregate, pregate.”

Infine la Mamma ha dato la sua benedizione. Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

Amen.

Messaggio del 26 Marzo 2020 dato a Simona
Ho visto Mamma di Zaro. Sul capo aveva un velo bianco, sulle spalle un ampio manto azzurro, il vestito era bianco, in petto aveva un cuore formato da boccioli di rose bianche, in vita una cintura d’oro con una rosa bianca sopra, i suoi piedi erano scalzi e su ciascuno una rosa bianca. Mamma aveva le braccia aperte in segno di accoglienza.

Sia lodato Gesù Cristo

“Cari figli miei, vi amo. 

Figli, giungo a voi in questi tempi così duri per chiedervi preghiera, preghiera figli miei per l’intera umanità, preghiera per la mia amata Chiesa. Figli miei, la preghiera vi aiuta a rafforzarvi, vi protegge e vi libera da ogni male; la preghiera vi accompagni in ogni momento della vostra vita, la preghiera figli miei vi dona forza. Figli miei, in questi tempi duri siate ancora più costanti nella preghiera, siate fiammelle d’amore. In ogni casa ci sia profumo di preghiera, che come incenso sale al Padre. 

Figli miei, tutto ciò che sta avvenendo non è un castigo di Dio, ma è dovuto alla scelleratezza umana: troppe volte l’uomo crede di poter fare a meno di Dio, di bastare a se stesso, e così facendo si allontana da lui, avvicinandosi sempre più ad un baratro senza fine. Figli amati miei, non allontanatevi da Dio, non voltategli le spalle. Se solo capiste figli miei quanto è grande l’amore di Dio Padre per ciascuno di voi. Se solo lo amaste. Figli miei, restate saldi nella preghiera.

Adesso vi do la santa benedizione. Grazie per essere accorsi a me.”

Messaggio 8 Aprile dato ad Angela
Questa sera la Mamma si è presentata come Regina e madre di tutti i popoli. Mamma aveva un vestito rosaceo e un grande manto verde – azzurrino, che le copriva anche il capo. Mamma aveva le mani giunte in preghiera, tra le mani una lunga corona del santo rosario bianca, come di luce. I piedi di Mamma erano scalzi e poggiavano sul mondo. Il volto della Mamma era triste ma mi sorrideva, come se volesse incoraggiarmi.


Sia lodato Gesù Cristo 

“Eccomi figli, ancora una volta in mezzo a voi a chiedervi preghiera, preghiera  per questo mondo e per tutti quei miei figli che nonostante i miei continui moniti, sono lontani da Dio e continuano a peccare.

Figli miei, quanto dolore, quanto strazio nel vedere che molti si perdono nel seguire le false bellezze di questo mondo.

Figli miei, questo è un tempo prezioso, non fatevelo sfuggire. Questo è tempo di conversione, è tempo di perdono e di ritorno a Dio.

Figli miei, apritemi i vostri cuori e fatemi entrare. Figli, mio Figlio è morto in croce per voi, per ciascuno di voi. Ha versato il suo sangue per i vostri peccati e ancora lo versa ogni qualvolta viene offeso e oltraggiato.

Figli miei, pregate in riparazione dei peccati che si commettono contro il mio amato Gesù. Pregate per le sue sante piaghe, pregate e piegate le vostre ginocchia.

Figli, mio Figlio vi ama e ancora una volta darebbe la sua vita per ciascuno di voi. Dio vi ama, il suo amore non ha limiti. Il suo amore è immenso.

Figli, quando vi sentite soli, cercate la consolazione nella preghiera, e in questo momento che non potete cibarvi del corpo di mio Figlio, fatelo spiritualmente più volte al giorno.”

Poi la Mamma mi ha chiesto di pregare con lei…(Abbiamo pregato a lungo insieme). Poi ho visto Gesù sulla croce, aveva i segni della passione, le sue piaghe sanguinavano. La Mamma ha detto: 

“Adesso in silenzio adoriamo”. Dopo una pausa in silenzio, ho affidato a Gesù ogni intenzione di preghiera e tutti coloro che si sono affidati alle mie preghiere.

Infine la Mamma ha dato la sua benedizione. Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Messaggio 8 Aprile dato a Simona
Ho visto Mamma, era tutta vestita di bianco, sul capo aveva la corona di dodici stelle e un velo bianco trapuntato di puntini d’oro che le arrivava fin giù ai piedi che scalzi poggiavano sul mondo. Mamma aveva le braccia aperte in segno di accoglienza e nella mano destra una corona del Santo Rosario fatta come di gocce di ghiaccio.

Sia lodato Gesù Cristo

“Cari figli miei vi amo.

Figli, vedo tante piccole fiammelle ardere d’amore per il Signore in tutto il mondo e ciò mi riempie il cuore di gioia. Vi amo figli miei, vi amo. 

Figli, vengo a radunare il mio esercito, vengo a chiedervi ancora una volta il vostro si detto con il cuore, con forza e convinzione. Raduno l’esercito di coloro che amano Dio, coloro che sono pronti a combattere con la corona del Santo Rosario stretta in pugno, con fede e perseveranza. Figli miei, pregate affinché l’intera umanità apra il cuore e lasci agire lo Spirito Santo in essi. 

Figli miei, non mi stancherò mai di dirvi quanto è grande l’amore del Signore per ciascuno di voi; quando tutto questo male che circonda il mondo finirà, solo il Signore Gesù Risorto vi potrà donare la forza per ricominciare. Restate saldi nella fede, rafforzatevi con i sacramenti, fate adorazione eucaristica, pregate figli, pregate. 

Figli miei, vi amo, sono vostra madre e vi sono sempre accanto anche in questo periodo buio, non vi lascio, non vi abbandono, vi tengo per mano e vi accompagno in ogni passo della vostra vita. Vi amo figli miei, vi amo. 

Figli miei tanto amati, vi chiedo ancora preghiera per la mia amata Chiesa, per il Santo Padre, per i miei figli prediletti e prescelti, purtroppo ahimé, mi trafiggono e mi tradiscono, dimenticando le vesti che indossano e i voti pronunziati. Pregate per loro figli miei, pregate, pregate.

Vi amo figli.

Adesso vi do la mia santa benedizione. Grazie per essere accorsi a me”.

Messaggio del 26 Aprile 2020 dato a Simona
Ho visto Mamma di Fatima, era tutta vestita di bianco, i bordi del suo vestito erano dorati, sul capo un velo bianco e la corona da regina, un lungo manto bianco dalle spalle le arrivava fin giù ai piedi scalzi. Mamma aveva le mani giunte in preghiera e tra di esse una corona del santo rosario di perle.

Sia lodato Gesù Cristo

“Cari figli miei, abbiate forza, pazienza, pace, continuate saldi nella preghiera. Non abbandonate i Santi Sacramenti, siate costanti nella preghiera. Figli miei tanto amati pregate, pregate per l’intera umanità, pregate per questo mondo piagato nel corpo e nello spirito. L’umanità intera è malata, soffre e l’unica cura è Cristo Gesù: solo in Lui c’è speranza, pace, amore, forza. 

Figli miei non allontanatevi, non rattristatevi, non abbattetevi, rivolgetevi al mio amato Gesù ed Egli non tarderà a venire in vostro soccorso. Vi amo figli miei, vi amo di un amore immenso, sono vostra madre e vi sono sempre accanto. Figli miei pregate, pregate per la mia amata Chiesa in questi tempi così bui, pregate per il vicario di Cristo affinché prenda le giuste decisioni. Figli miei, il male circonda la mia amata Chiesa; pregate figli, pregate. 

Cari amati figli miei, vi amo e ancora una volta giungo a voi per l’immensa misericordia del Padre, che vi ama di un amore immenso; vengo a radunare il mio esercito. Siate pronti figli miei, saldi e forti nella fede.

Vi amo figli.

Adesso vi do la mia santa benedizione. Grazie per essere accorsi a me.”

Messaggio del 26 Aprile 2020 dato ad Angela
Questo pomeriggio la Mamma si è presentata tutta vestita di bianco, anche il manto che la avvolgeva era bianco, come trasparente e tempestato di luccichii. Lo stesso manto le copriva anche il capo. Mamma aveva le mani giunte e tra le mani una lunga corona del santo rosario bianca, di luce. Sul petto Mamma aveva un cuore di carne circondato di spine, i piedi erano scalzi e poggiavano sul mondo. Il mondo era come avvolto da una grande nube grigia. Mamma aveva un bel sorriso ma i suoi occhi erano tristi. 


Sia lodato Gesù Cristo

“Cari figli, grazie che anche quest’oggi avete risposto a questa mia chiamata. Figlioli amatissimi, anche oggi sono qui a chiedervi preghiera, preghiera per questo mondo sempre più attanagliato e circondato dal male. 

Figli miei, siate fiigli della luce, fate risplendere la vostra luce con la preghiera. La vostra vita sia preghiera, ogni vostro gesto sia preghiera. 

Figli miei siate pronti, siate forti nella fede, i tempi sono brevi e io sto preparando il mio esercito. Imparate a tenere stretta la corona del santo rosario tra le mani e a confidare in Dio in ogni cosa che fate. Imparate ad affidare la vostra vita nelle mani di Dio. Egli è Padre e nessuno vi ama più di lui. 

Figli amatissimi, pregate molto per la Chiesa, la mia amata Chiesa e per il vicario di Cristo. Pregate per tutti i miei figli prescelti e prediletti, pregate e non temete, io vi sono accanto e vi proteggo sempre. Mio figlio Gesù mi manda in mezzo a voi, proprio perché vuole che tutti si salvino. Dio è amore e vuole la vostra salvezza. 

In questo periodo di prova, siate saldi nella fede, continuate a formare cenacoli di preghiera nelle vostre case e pregate nelle vostre famiglie. Le vostre case siano piccole chiese domestiche. Non scoraggiatevi.”

Poi la Mamma ha allargato le braccia e mi ha chiesto di pregare con lei. Dopo aver pregato, le ho raccomandato tutti quelli che si sono raccomandati alle mie preghiere. Infine ha benedetto. 

Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

Amen.

Messaggio 8 Maggio 2020 dato ad Angela
Questa sera Mamma si è presentata tutta vestita di bianco. 

Anche il manto che la avvolgeva era bianco, sottilissimo, come di velo trasparente che le copriva anche il capo.

Mamma aveva le mani giunte in preghiera e tra le mani una lunga corona del santo rosario, bianca, come di luce, che le arrivava quasi fin giù ai piedi, che scalzi poggiavano sul mondo. 

Sul mondo c’era il serpente, che Mamma teneva fermo con il suo piede destro.

Sia lodato Gesù Cristo 

“Cari figli, questa sera vengo a voi come Madre di Misericordia.

 Figli miei, questa sera vi invito tutti all’abbandono totale a Dio, non abbiate paura, io sono la vostra mamma e intercedo per voi presso Dio affinché vi doni la conversione del cuore. 

Figli miei, oggi vi avvolgo tutti con il mio manto, fatevi abbracciare. Desidero che tutti siate felici. Figli miei, questi sono tempi duri, sono i tempi della prova e del grande dolore, è da tempo che ve lo annuncio.

 Figli, anche oggi vi invito alla conversione totale, mettete la vostra vita nelle mani di Dio, non rivolgetevi a Lui solo nei momenti di bisogno, Dio è padre e vi ascolta sempre. 

Abbandonatevi a Lui!”

 Poi la Mamma mi ha chiesto di pregare con lei. Ha aperto le sue braccia e abbiamo pregato insieme. Dopo aver pregato, le ho affidato tutti coloro che si sono raccomandati alle mie preghiere. Infine la Mamma ha benedetto.

Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. 

Amen.

Messaggio 8 Maggio 2020 dato a Simona
Ho visto Mamma Immacolata. Sul capo aveva un sottile velo bianco e la corona di dodici stelle, il manto sulle sue spalle era azzurro e le arrivava fin giù ai piedi che scalzi poggiavano sul mondo; sotto il suo piede destro Mamma aveva l’antico nemico sotto forma di serpente che si dimenava ma Mamma lo teneva ben fermo schiacciandogli la testa. Il vestito di Mamma era tutto bianco, con i bordi dorati. Mamma aveva le braccia aperte in segno di accoglienza e nella mano destra una lunga corona del Santo Rosario fatta di perle.

Sia lodato Gesù Cristo

“Cari figli miei eccomi a voi, io sono la madre dell’intera umanità, madre del perdono, madre dell’amore, madre della gioia, madre del rosario, madre del dolore. Sì figli, del dolore, quel dolore immenso che ha squarciato il mio cuore sotto i piedi della croce. Lì ho amato mio Figlio, l’ho adorato. Il dolore mi toglieva il respiro, ho stretto a me i suoi piedi, li ho baciati. Sono madre figli, madre del dolore, nello stesso modo sono vicino a ciascuno di voi: vi sono vicina nei vostri dolori, nei vostri momenti più duri, vi sono vicina nella vostra disperazione. Ma non disperate figli miei, la disperazione non viene da Dio. Figli miei, offrite a Lui ogni vostra sofferenza, donategli la vostra disperazione ed Egli vi donerà la forza di superarla piano piano, un attimo per volta, giorno per giorno vi donerà la grazia e la forza di affrontare tutto figli miei, tutto.

Figli, io sono vostra madre e vi amo immensamente. Figli, vi conduco per mano, vi insegno a camminare, e nel momento in cui cadete io sono lì e vi prendo tra le braccia, vi accarezzo e vi bacio. Figli miei, lasciatevi prendere tra le braccia.

Adesso vi do la mia santa benedizione. Grazie per essere accorsi a me.”

Messaggio del 26 Maggio 2020 dato a Simona
Ho visto Mamma. Era tutta vestita di bianco, sul capo aveva un sottile velo bianco che le copriva anche le spalle, i piedi di Mamma erano scalzi e poggiavano sul mondo. Mamma aveva le mani giunte in preghiera e tra di esse una corona del Santo Rosario fatta di luce.

Sia lodato Gesù Cristo

“Cari figli miei, vi amo. 

Figli, ancora una volta giungo a voi per chiedervi preghiera, preghiera figli per l’intera umanità. Figli, il mondo ha bisogno di preghiera ora più che mai, solo la preghiera può smuovere le montagne, la preghiera vera e costante fatta con il cuore e con fede vera. Figlia prega con me”. 

Ho pregato con Mamma per l’intera umanità e per la Chiesa, poi Mamma ha ripreso: 

“Figli miei pregate, siate fiaccole d’amore, pregate figli, pregate per la mia amata Chiesa, pregate figli.

Adesso vi do la mia santa benedizione. Grazie per essere accorsi a me”.

Messaggio del 26 Maggio 2020 dato ad Angela
Questo pomeriggio la Mamma si è presentata tutta vestita di bianco, anche il manto che la avvolgeva era bianco, come di velo trasparente che le copriva anche il capo.

Sul capo, Mamma aveva una corona da regina, sul petto un cuore di carne coronato di spine. Tra le mani giunte, una lunga corona del santo rosario, bianca come di luce. I piedi erano scalzi e poggiavano sul mondo, sul mondo c’era l’antico nemico (sotto forma di dragone), che scuoteva forte la sua coda, ma Mamma lo teneva fermo con il suo piede destro, sul suo capo.

Sia lodato Gesù Cristo

“Cari figli miei, grazie che avete risposto a questa mia chiamata.

Cari figli, anche quest’oggi vi invito a continuare e a formare numerosi cenacoli di preghiera.

Figli, questi sono tempi duri e difficili e io vengo a voi per donarvi la pace. Visito le vostre case e i vostri cenacoli di preghiera. Purtroppo nelle famiglie non c’è pace, l’umanità ha sete di giustizia e sempre più si allontana dalla grazia, seguendo le false bellezze del mondo.

Figli, io sono la vostra mamma e voglio aiutarvi con la mia presenza a portare la croce di questi tempi che state vivendo. Io sono la Regina della Pace, sono la Regina delle Vittorie, sono la Madre della Misericordia, non temete. Mio Figlio mi ha mandata in mezzo a voi per aiutarvi e per prepararvi alla grande battaglia.

Figlioli, il mio Cuore Immacolato viene trafitto ogni qualvolta che si commette peccato, vi prego, mettete Gesù al primo posto nella vostra vita, amatelo, adoratelo e non stancatevi di bussare alla porta del suo cuore, ritornate a Dio. Egli è vostro padre e non mancherà di perdonarvi.

Figli, non c’è peccato che Dio non perdona, l’importante è pentirsi.”

Poi la Mamma mi ha chiesto di pregare con lei; dopo aver pregato per le sue intenzioni le ho raccomandato tutti quelli che si sono affidati alle mie preghiere.

Infine la Mamma ha teso le sue braccia e dalle sue mani sono usciti raggi di luce, rosa, bianco e azzurrino e infine ha dato la sua benedizione.

Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Messaggio 8 Giugno 2020 dato a Simona
Ho visto Mamma di Fatima. Era tutta vestita di bianco, i bordi del vestito erano dorati, sul capo aveva la corona da regina e un sottile velo bianco, sulle spalle aveva un manto bianco che le arrivava fin giù ai piedi scalzi. Mamma aveva le mani giunte in preghiera e tra di esse una lunga corona del Santo Rosario fatta di perle.

Sia lodato Gesù Cristo.

“Cari figli miei vi amo, vi amo di un amore immenso, sono vostra Madre, Madre dell’umanità, Madre di Misericordia. 

Figli miei vi sono accanto, vi accarezzo, ascolto i vostri lamenti, asciugo le vostre lacrime, bacio le vostre fronti, gioisco alla vostra gioia, vi accompagno tenendovi per mano nel cammino della vostra vita, nell’arduo cammino della fede. 

Figli miei, rafforzate la vostra fede con i Santi Sacramenti. 

Figli miei, non si è mai troppo grandi per imparare ad amare il Signore, non è mai troppo tardi per pentirsi dei propri sbagli e chiedere perdono. Nessun peccato è mai troppo grande per non essere perdonato. Figli amati miei, il Signore è lì, su quella croce, con le braccia aperte aspettando che voi andiate da lui, aspetta di potervi abbracciare, di stringervi, di custodirvi e proteggervi. Aspetta solo il vostro ritorno a Lui, vi aspetta e vi ama di un amore immenso e infinito. 

Figli miei, lasciatevi amare.

Adesso vi do la mia santa benedizione. Grazie per essere accorsi a me”.

Messaggio 8 Giugno 2020 dato ad Angela
Questa sera la Mamma si è presentata tutta vestita di bianco, anche il manto che l’avvolgeva era bianco, sottilissimo, come di velo e tempestato di luccichii. Mamma aveva il volto triste e gli occhi pieni di lacrime. Sul petto un cuore di carne coronato di spine e le braccia aperte in segno di accoglienza. Nella mano destra aveva un lungo rosario bianco come di luce, nella mano sinistra una grande rosa bianca che lentamente perdeva i petali, ma non perdeva la sua bellezza. I piedi erano scalzi e poggiavano sul mondo. 

Sia lodato Gesù Cristo.

“Cari figli, questa sera vengo a voi come madre del Divino Amore.

Cari figli, questa sera vi invito a diventare piccoli come i bambini, siate umili e puri e vivete nel nascondimento.

Figli, vi guardo con tenerezza materna e vi invito ad avvicinarvi di più ai sacramenti, confessatevi frequentemente e imparate a fare la volontà di Dio anche quando vi costa fatica.

Figli miei, anche questa sera vi invito a pregare di più per la mia amata Chiesa, pregate molto per il Vicario di Cristo. La Chiesa dovrà affrontare prove e tribolazioni e con essa anche tutto il popolo di Dio.

Figli miei amatissimi, non turbatevi e non spaventatevi, sono qui per aiutarvi, sono qui per mettervi tutti nel mio Cuore Immacolato. Continuate a formare cenacoli di preghiera, non affievolitevi, siate fiaccole d’amore. Amate e pregate per coloro che ancora non conoscono l’amore di Dio. Pregate per la conversione dell’umanità e fate penitenza. Imparate a fare rinunce e mortificatevi, solo con l’umiltà potrete essere piccoli come i bambini; abbandonatevi nelle mie braccia e fatevi cullare dal mio amore.”

Poi la Mamma mi ha chiesto di pregare con lei e infine ha benedetto.

Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

Amen

Messaggio del 26 Giugno 2020 dato ad Angela
Questo pomeriggio si è presentata la Mamma di Zaro. Era tutta vestita di bianco, il manto che la avvolgeva era azzurrino e sul capo un manto bianco. Sul petto aveva un cuore di rose bianche, i piedi erano scalzi e su ciascun piede una rosa bianca. Le braccia erano aperte in segno di accoglienza. Nella mano destra, una lunga corona del santo rosario bianca,  come di luce.

Il volto di Mamma era triste ma nascondeva la sua tristezza con un bellissimo sorriso. Alla destra di Mamma c’era San Michele Arcangelo, come un grande condottiero e con una bilancia nella mano destra.

Sia lodato Gesù Cristo 

“Cari figli, eccomi ancora una volta qui in mezzo a voi nel mio bosco benedetto.

Figli miei, oggi gioisco con voi e prego con voi e per voi.

Figli amatissimi, anche quest’oggi vi invito a pregare tutti per la mia amata Chiesa, pregate figlioli!

Figli miei, come la terra ha bisogno della rugiada per rinfrescarsi e per bagnarsi, così voi avete bisogno di preghiera. Non credete di poter risolvere da soli i vostri problemi, ma ognuno di voi ha bisogno di affidarsi e di confidare in Dio, solo Dio vi può salvare. È lui l’unica ancora di salvezza.

Figlioli, il mondo ha bisogno di tanta preghiera, preghiera fatta con il cuore, non con le labbra.

Figli miei, affidatevi al mio Cuore Immacolato, immergetevi nel mio cuore, qui c’è posto per tutti…(Mamma ha mostrato il suo cuore).

Figli miei, anche quest’oggi vi invito a formare Cenacoli di preghiera, la preghiera serve per rafforzarsi, vi prego, ascoltatemi!

Figlioli, nutritevi della parola di Dio e vi prego di non allontanarvi dai sacramenti.

Figli miei, tempi duri vi attendono, dovrete superare molte prove, ma se non siete saldi nella fede, non ce la farete. Le prove vi costeranno fatica e se voi non mi ascoltate potrete essere facili prede del nemico che si servirà della vostra stanchezza e della vostra debolezza per farvi cadere.”

Poi la Mamma mi ha chiesto di pregare con lei e infine le ho raccomandato tutti quelli che si sono raccomandati alle mie preghiere.

Infine ha benedetto. Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Messaggio del 26 Giugno 2020 dato a Simona
Ho visto Mamma, era tutta vestita di bianco, sul capo un sottile velo bianco trapuntato di stelline d’oro e la corona di dodici stelle. Mamma aveva le braccia aperte in segno di accoglienza e nella mano destra una lunga corona del Santo Rosario fatta come di gocce di ghiaccio. Mamma aveva i piedi scalzi che poggiano su di una roccia, sotto la quale scorreva un piccolo ruscello d’acqua.

Sia lodato Gesù Cristo

“Cari figli miei, giungo a voi per l’immenso amore del Padre. Figli miei, vedervi qui nel mio bosco benedetto mi riempie il cuore di gioia, vi amo figli. Figli miei tanto amati, il Signore vi è accanto, vi è sempre accanto ogni giorno della vostra vita: Egli è nella brezza gentile che vi accarezza il viso, nel canto degli uccelli che vi rallegra il cuore, nel profumo soave che ristora l’anima, nel sole che vi scalda, nella luna che vi illumina la notte, nella pioggia che feconda la terra, nelle onde del mare  che gentili accarezzano la sabbia. Il Signore, figli miei, è in tutto ciò che vi circonda, ogni cosa è suo dono. 

Figli, il Signore Gesù è vivo e vero nel Santissimo Sacramento dell’altare, è lì che vi aspetta, andate da lui. Figli miei, inginocchiatevi al suo cospetto, presentategli tutta la vostra vita, affidategli tutte le vostre sofferenze, donategli tutte le vostre angosce, tutti i vostri dubbi, i vostri problemi, donategli la vostra gioia, il vostro amore, donate tutto a lui, figli miei, ed Egli non tarderà a consolarvi, abbracciarvi, confortarvi. 

Vi amo figli, vi amo e vi voglio tutti salvi, per questo giungo a voi a chiedervi ancora preghiera, figli preghiera detta con il cuore, con forza e fede, rafforzate la vostra fede figli miei tramite i santissimi sacramenti.

Vi amo figli, vi amo. 

Adesso vi do la mia santa benedizione. Grazie per essere accorsi a me.”

Messaggio 8 Luglio dato a Simona
Ho visto Mamma era tutta vestita di bianco, in vita aveva una cintura d’oro, sul capo un sottile velo bianco, sulle spalle un manto bianco con i bordi dorati che le arrivava fin giù ai piedi. Mamma aveva le mani giunte in preghiera e tra di esse una corona del santo rosario fatta di perle. Mamma era triste e aveva gli occhi lucidi di lacrime, ma nascondeva la sua tristezza con un sorriso.

Sia lodato Gesù Cristo

“Cari figli miei, vi amo e vi ringrazio che siete accorsi a questa mia chiamata. 

Figli miei, io sono con voi sempre, veglio su di voi come una madre sui propri piccoli, vi prendo per mano e vi conduco al mio e vostro Gesù, figli miei lasciatevi guidare.

Figli, il mio cuore è straziato, troppi miei figli mi tradiscono, mi feriscono oltraggiando il nome e il corpo di mio Figlio. Pregate figli, pregate in riparazione degli oltraggi e dei sacrilegi che vengono commessi contro il corpo di mio Figlio, inginocchiatevi innanzi al Santissimo Sacramento dell’Altare.

Pregate figli, pregate, pregate per tutti coloro che commettono questi sacrilegi affinché si ravvedano ed imparino ad  amare Colui che li ama e li ha amati più della propria vita, più della sua divinità, al punto di diventare uno di loro, al punto di diventare pane per sfamare il corpo e l’anima di tutti coloro che lo accolgono.

Figli miei, non allontanatevi dalla preghiera, non allontanatevi dai Santi Sacramenti, la Santa Eucarestia è l’alimento dell’anima e del corpo.

Vi amo figli.

Adesso vi do la mia santa benedizione. 

Grazie per essere accorsi a me.”


Messaggio 8 Luglio dato ad Angela
Questa sera la Mamma si è presentata tutta vestita di bianco. Anche il manto che la avvolgeva e le copriva il capo era bianco, ma come trasparente e tempestato di luccichii. Mamma aveva le braccia aperte, nella mano destra una lunga corona del santo rosario, bianca di luce e nella mano sinistra un grande bocciolo di rosa bianco, che man mano perdeva i petali, ma non perdeva la sua bellezza. Sul petto, Mamma aveva un cuore di carne coronato di spine, i piedi erano scalzi e poggiavano sul mondo.

Sia lodato Gesù Cristo

“Cari figli, grazie che anche questa sera, siete qui, nel mio bosco benedetto, per accogliermi e per rispondere a questa mia chiamata.

Figli miei, se io sono qui, in questo luogo benedetto è per l’immenso amore di Dio, che vuole che tutti voi vi salvate.

Figli miei, è da tempo che vi dico: “Pregate, amatevi gli uni gli altri, formate cenacoli di preghiera, non peccate, amate il prossimo come voi stessi”. Sono tanti i moniti e i messaggi che vi porto ogni mese e sono tanti quelli che mi amano e seguono i miei consigli. Ma ahimè, sono altrettanto tanti che non credono e che aspettano un segno. Ecco, il segno più grande: sono in mezzo a voi!

Figli, tanti per l’amore che io gli ho trasmesso, si sono convertiti, molti peccatori sono ritornati a Dio lasciando le vecchie abitudini e hanno iniziato a seguire mio Figlio Gesù.

Figli, questo bosco è un luogo benedetto, diventerà un luogo di culto, sorgerà una piccola cappella e poi la grande chiesa. Ma i tempi di Dio non sono i vostri tempi, non abbiate paura, Dio mantiene sempre le promesse e quando i tempi saranno maturi, tutto questo si realizzerà. Voi pregate!

Figli miei, questa rosa che ho nella mano sinistra, rappresenta la Chiesa, i petali che cadono sono i miei figli prescelti e prediletti che per la loro fragilità cadono. Vi prego, non giudicate, ma pregate per loro, hanno bisogno di tanta preghiera. La Chiesa intera ha bisogno di preghiera. Vi saranno tempi bui, ma voi pregate. In ogni cenacolo di preghiera, pregate ogni giorno per la Chiesa.”

Poi ho pregato con la Mamma e infine ha benedetto tutti.

Nel nome del Padre,del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.